Erich Fromm e l’arte di amare

Erich Fromm

È l’amore un’arte? Allora richiede sforzo e saggezza. Oppure l’amore è una piacevole sensazione, un’esperienza dovuta al caso, qualcosa in cui ci si imbatte se si è fortunati? Questo volumetto contempla la prima ipotesi, mentre è fuor di dubbio che oggi si crede alla seconda.

In questo l’incipit del saggio “L’arte di amare”, pubblicato nel 1956, lo psicanalista tedesco Erich Fromm, analizza in modo profondo l’amore come se fosse un’arte, per poi riferire a tutti noi facendo numerosi riferimenti alla psicologia, alla religione e alla filosofia.

Per Fromm l’amore non è qualcosa di cui si è investiti, qualcosa che principalmente si riceve dall’altro, ma è lo sviluppo del proprio essere verso un soggetto esterno, aspetto molto spesso tralasciato.

Fromm sente l’esigenza di far capire la necessità di riconsiderare l’amore, distinguendolo innanzitutto dalla fase dell’innamoramento e dall’infatuazione passeggera, ed elevarlo ad arte, ovvero ad azione attiva che necessita di essere coltivata e perfezionata con dedizione e costanza.

“La soluzione completa sta nella conquista dell’unione interpersonale, nella fusione con un’altra persona, nell’amore. L’amore è un potere attivo dell’uomo; un potere che annulla le pareti che lo separano dai suoi simili […] e tuttavia gli permette di essere se stesso e di conservare la propria integrità. Sembra un paradosso, ma nell’amore due esseri diventano uno, e tuttavia restano due”.

Non si parla quindi di un rapporto in cui vi è l’annullamento dell’individualità dei due soggetti, ma di uno in cui entrambi sono in grado di donare all’altro, generando una situazione di vitalità e felicità reciproca.

Nessun osservatore obiettivo della nostra vita occidentale può dubitare che l’amore […] sia un fenomeno relativamente raro, e che il suo posto sia stato preso da tante forme di pseudo-amore che in realtà sono altrettante forme della disintegrazione dell’amore.

Amare non significa possedere in maniera esclusiva, limitare la libertà del partner o escludersi dalla vita del mondo; al contrario l’amore può aprirsi all’intero universo, spalancando inattese prospettive. Un trattato sull’amore che insegna a sviluppare la propria personalità e raggiungere la pienezza affettiva.

Leggi l’estratto del libro

Hai già letto L’arte dell’amore di Erich Fromm? Commenta questo articolo con le tue impressioni.

Potrebbe anche interessarti questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.